Assistenti Sociali e Libera Professione: tra falsi miti e impegno imprenditoriale

imagesDa quando ho iniziato a sviluppare la professione che tanto amo, sì sì avete proprio capito quella dell’assistente sociale, come pratica privata con le famiglie sono tantissime le colleghe e i colleghi che mi chiedono consigli, informazioni.

Non riesco a rispondere a tutti per vari motivi che voglio elencare per chiarezza (sì anche perchè non ho molto tempo ma non è solo quello il motivo!):

  1. alcuni suggerimenti ed indicazioni possono essere ‘standard’, ma sono poche. Al di là di queste il progetto libero professionale deve essere pensato ‘ad hoc’, insomma personalizzato;
  2.  la libera professione implica un progetto imprenditoriale ed in quanto tale richiede impegno su tutti i fronti e riconoscimento dei professionsti che ci supportano nel chiarirci le idee e definire la struttura e i contenuti del nostro ‘disegno’;
  3. chiedete al medico una consulenza gratuita? Ecco, chi vuol fare il libero professionista dovrebbe iniziare a riconoscere anche economicamente il lavoro dei professionisti. Sono contraria al lavoro gratuito perchè svilisce il suo significato e l’impegno del professionista;
  4. per la motivazione al punto 1. non credo nei corsi di formazione sulla libera professione e non li organizzo.

Potreste obiettare:’Sì va beh ma ci dici ‘questo no’, ‘quest’altro no’, e allora cosa facciamo? Come facciamo a fare i liberi professionisti?’

Avete ragione. Ho pensato a come supportare i colleghi che vogliono capire se la libera professione può fare per loro e/o che hanno deciso di impostare un progetto imprenditoriale come professionisti privati.

ECCO LE MIE PROPOSTE DI SUPPORTO:

  • intervista a web radio sos servizi sociali per mettere a fuoco alcuni elementi basilari della libera professione. ASCOLTA, non devi essere d’accordo. Ovviamente è la mia visione della libera professione e il racconto della mia esperienza

  • seminari di mezza giornata organizzati su richiesta degli Ordini Regionali degli Assistenti Sociali o direttamente da me a Milano (per tenervi aggiornati guardate il sito o la pagina Facebook). Il seminario ha lo scopo di fornire le informazioni ‘standard’ di cui accennavo sopra
  • sessioni di consulenza/coaching via skype o in presenza se residenti nella zona di Milano per accompagnamento alla definizione e realizzazione di un progetto imprenditoriale di libera professione personalizzato basato sulle competenze effettive e potenziali, sugli interessi e sulle attitudini, sull’analisi dei mercato del proprio territorio, etc… Siccome il mio scopo è supportarvi attraverso le mie competenze e la mia esperienza non mi sostituiscono ad altri professionisti come grafici, esperti di personal branding o di finanziamenti della piccola imprenditoria, commercialisti, esperti di social network, etc… Insomma vi accompagno fino dove sono in grado a costi agevolati. LavoriInCorso quindi!

Prima di lasciarvi vi dò qualche dritta bibliografica:

E ora liberate i vostri sogni. La libera professione è una scelta!

Annunci