Conoscersi per fidarsi: la mia visione del lavoro sociale

Resource-Centre-la-cassetta-degli-attrezzi-per-la-liberta-dei-mediaBuongiorno a tutti dal rientro dalle festività pasquali! In questo periodo molte persone mi stanno scrivendo per avere informazioni in merito ai corsi che propongo, su come scegliere al meglio i corsi professionalizzanti a cui iscriversi o per chiedermi indicazioni circa alcuni temi inerenti il lavoro sociale.

Ecco allora che ho pensato di scrivere questo post per far conoscere la mia visione del lavoro sociale attraverso i contributi a Web Radio S.O.S. e come io stessa scelgo i corsi a cui partecipo.

Credo che per fidarsi di qualcuno – di un professionista in primis – e per affidarsi anche solo per due giorni per un corso di formazione o per struttura un progetto di libera professione ci si debba conoscere. Si debba conoscere come la pensa il professionista a cui decidiamo di affidare il nostro tempo e i nostro soldi!

Vi propongo immediatamente la trilogia di contributi sul tema del lavoro con le famiglie con minorenni mentre a fine pagina trovate gli altri interventi a Web Radio SOS

https://www.spreaker.com/embed/player/standard?episode_id=8067418&autoplay=false

Vi svelo il mio segreto…eheheheh si vabbeh, non è un gran segreto lo so. Visto che molti me lo chiedono via facebook o linkedin lo condivido. Io i corsi di formazione a cui partecipare li scelgo in questo modo:

  • ogni anno analizzo le competenze che già ho acquisito per l’ambito professionale che mi interessa e valuto quali aree voglio migliorare della mie competenze o quali nuove acquisire;
  • essendo libera professionista valuto anche le richieste del mercato e i bisogni formativi del mio target di clienti oltre ai miei interessi e alle mie curiosità che comunque guidano principalmente la mia scelta;
  • scelgo corsi specifici della mia professione oltre che afferenti altre discipline. Per me è necessario non chiudermi nella ‘gabbietta’ del mio ambito specifico. Insomma, non partecipo solo a corsi inerenti il lavoro con minorenni o con le famiglie. Freuqneto spesso corsi che non centrano nulla nè con questa area professionale nè con il servizio sociale. Mi piace riempire la mia cassetta degli attrezzi con utensili che sembrano ‘alieni’ ed invece poi mi tornano tanto comodi!
  • cerco in internet o chiedendo a persone che conosco i corsi relativi alle tematiche che ho selezionato. Li cerco prevalentemente all’estero sia per mantenere attive le mie competenze linguistiche sia perchè per i temi di mio interesse difficilmente si trovano corsi innovativi in Italia;
  • verifico e comparo attentamente i programmi, leggo le biografie o i curricula dei docenti, leggo i loro siti internet per capire come la pensano su diverse questioni e se a loro volta frequentano corsi e si tengono aggiornati. Quando non trovo informazioni sufficienti scrivo loro. Come mi rispondono e se mi rispondono diventa un altro criterio di scelta. Per me l’attenzione al cliente è un parametro di professionalità. Spesso chiamo i centri o chiedo di parlare direttamente con i docenti per capire se quel corso risponde davvero alle mie esigenze;
  • a questo punto scelgo. Sì, mi prendo molto tempo per scegliere. Credo che il mio tempo e il mio denaro debbano essere ben investiti! A volte faccio macroscopici errori…pazienza. Anche quelli servono!

Parlo di temi che mi stanno a cuore e che più conosco. Non sono una tuttuloga e non credo nei professionisti che sanno tutto di qualsiasi argomento, così come diffido da chi propone qualsiasi corso. Ho deciso di mettermi in proprio poco più di due anni fa e da allora propongo corsi su temi che mi hanno richiesto anni di studio e di esperienza sul campo. Ecco sì, io per scelta tuttora lavoro come assistente sociale sia nei servizi pubblici sia privatamente.

Per me l’esperienza sul campo – diretta con le famiglie – è necessaria per una formazione che sia in grado di portare e condividere conoscenze spendibili dal giorno dopo nel proprio contesto lavorativo.

Insomma, vieni ai corsi di fomazione o ai percorsi di supervisione e il giorno dopo sperimentati!

https://www.spreaker.com/embed/player/standard?episode_id=7810060&autoplay=falseIntervista sul tema della libera professione

https://www.spreaker.com/embed/player/standard?episode_id=7380438&autoplay=falseIntervista sul tema della supervisione professionale

https://www.spreaker.com/embed/player/standard?episode_id=6479298&autoplay=falseComunicare la professione con strumenti creativi

 

Annunci