I tipi di maltrattamento all’infanzia: webinar registrato

Il 18 settembre abbiamo proposto un Webinar (non sai cosa sono i webinar? GUARDA VIDEO) gratuito sul tema de ‘I tipi di maltrattamento all’infanzia’.

Qui trovate l’intera registrazione del webinar e le slide presentate.

Continua a leggere

Annunci

‘360° di me’ per la mediazione famigliare

Avete mai pensato di utilizzare nel lavoro sociale e nella mediazione famigliare strumenti creativi?

Laura Manzoni ha partecpato al corso Family & Social Coaching e ha presentato l’adattamento per la mediazione famigliare di uno strumento pensato per il coaching.

360° di me è uno strumento che PUOI SCARICARE GRATUITAMENTE

PRESENTAZIONE ‘360° DI ME’  per la Mediazione Famigliare di LAURA MANZONI

Professionalmente oin un tunnell?

Ti senti professionalmente in un tunnell?

Demotivato? In cerca di prospettive lavorative?

Noi crediamo fermamente che acquisire, migliorare le competenze professionali operative ed apprendere nuovi modelli di lavoro sociale aiuti a trovare una direzione lavorativa più affine a ciò che desideriamo.

E non te lo diciamo perchè vendiamo corsi! Anche per questo. Soprattutto perchè noi per primi frequentiamo corsi che stimolano la nostra curiosità, la nostra immaginazione e aumentano la nostra motivazione.

GUARDA TUTTI I CORSI DI FORMAZIONE ONLINE E IN PRESENZA

LA FORMAZIONE DA CHI FA PER CHI FA

SAI COS’È UN WEBINAR?

La libera professione dell’assistente sociale su Welfare Oggi

Qualche mese fa mi è stato richiesto un breve articolo sulla mia esperienza come assistente sociale libero professionista ed ho deciso di intitolare il mio contributo Assistente Sociale Privato per dar voce ai diritti delle persone.

Questo è per me il motore dell’attività privata che mi propongo così come l’innovazione dei metodi di lavoro sociale e la creazione di una cultura dei diritti di tutti i soggetti coinvolti in una situazione.

Qui trovate copia della parte di articolo scritto da me e nel pdf che potete scaricare trovate anche l’articolo interno con i contributi di tutte le colleghe assistenti sociali coinvolte: Laura Manzoni, Romina Frosini, Saria Astarita del CNOAS e Simonetta Filippini che ha curato la raccolta.

Continua a leggere

Le frasi che non…’Ma non si rende conto che se continua così…?’

Le frasi che non…’ma non si rende conto che se continua così..’

domande chiuse e retoriche a cosa servono? Rimarcare le incapacità che scopo ha?

e se chiedessimo all’altro cosa pensa della situazione in cui si trova? Cosa pensa che succederà ipotizzando vari scenari? Se interagissimo con l’altro ingaggiandoli come attore partecipante nella relazione di aiuto?

Storycubes: uno strumento per coaching e lavoro sociale

Avete mai pensato di utilizzare nel lavoro sociale e nel coaching strumenti creativi?

Eleonora Ferraro, @laiutoquieora, in conslusione al corso di Family & Social Coaching ha presentato uno strumento interessante e coinvolgente: gli storycubes adeguato alle esigenze del coaching e per chi lo volesse anche del lavoro sociale. I dadi del raccontastorie possono essere utili per indagare il presente percepito e il futuro desiderato delle persone.

Eleonora ci spiega come usarli e a cosa servono.

GUARDA LA PRESENTAZIONE SLIDE: LA VITA E’ UNA PARTITA A DADI

Dove trovarli? AMAZON e TIGER ne vendono alcune versioni

 

Le frasi che non …’Il suo problema è…’

Le frasi che un professionista dell’aiuto non dovrebbe mai dire o che dovrebbe utilizzare con consapevolezza rispetto allo scopo che vuole ottenere nella relazione con l’altro.

Diamo rilevanza alle risorse delle persone, mettiamo in luce le fatiche e difficoltà che comunque le persone conoscono e diamo possibilità alle potenzialità. Favoriamo la motivazione e consentiamo all’altro di aumentare la percezione di autoefficacia.

Passiamo davvero dalle mancanze alle risorse ed evitiamo gli etichettamenti del comportamnto dell’altro. Giudicare e fornire feedback è molto differente.

 

Le frasi che non…’Non ha capito…’

📌Le frasi che un professionista non dovrebbe dire… ‘non ha capito’

📎 la responsabilità della comunicazione appropriata è nostra come professionisti non del ricevente che poi comunque ne fa quel che può

🍄 usiamo modalità comunicative appropriate e mettiamoci in discussione prima di mettere in discussione gli altri

✏️ cosa vi costa dire ‘forse non sono riuscita a spiegarmi bene’ ‘credo di non essere stata in grado di spiegarmi’

Analisi del video ‘Si dice…dare una mano’ secondo la comunicazione interculturale

Vi propongo un’analisi del video prodotto dal croas Piemonte sulla professione attraverso la cornice teorica della comunicazione interculturale.

📌 Prima di tutto cos’è la comunicazione interculturale?

A cosa serve? E quali elementi teniamo in considerazione per creare una comunicazione appropriata?

Come comunichiamo per raggiungere il target prescelto e per raggiungere gli obiettivi della nostra comunicazione?

Sul sito di AssistenteSocialePrivato potete scaricare gratuitamente l’ebook sulla comunicazione della professione nell’era Web 2.0 di Lara Bucella (dalla homepage trovate il link)

Guarda il PRODOTTO DI COMUNICAZIONE DI LARA BUCELLA

Guarda presentazione sviluppo sensibilità interculturale

Elena, G. & Milan, A.M., Beyond the stereotypes: a day with a social worker. Photographic project. Presentation at the 2012 Joint Conference on Social Work of International Federation of Social Workers,  Stockholm,  July  8 – 12