Supervisori si diventa

Corso per apprendere un modello di supervisione integrato e dinamico, metodi e tecniche di supervisione di gruppo per operatori sociali.

Corso I° livello – II° EDIZIONE

Milano, 20 e 21 ottobre; 11 e 12 novembre; 1 e 2 dicembre 2017 (6 giornate)

a42be6_6f62c0c8f58ba8ff1375250fa3d49647.jpg_srz_425_385_85_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srzFINALITÀ E OBIETTIVI: UNIRE CUORE E CERVELLO

Questo corso nasce dalla constatazione che in Italia – e non solo – la maggior parte dei supervisori basano la loro competenza specifica sull’esperienza lavorativa come professionisti. Questo aspetto è sicuramente importante per un supervisore anche se, a mio parere, non può essere l’unico elemento per proporsi in questo ruolo tanto delicato. Il supervisoore infatti ha l’opportunità di supportare i professionisti del sociale a trovare la propria visione del lavoro con le persone che rispetti sia i principi deontologici e gli aspetti legali sia l”Altro’ come soggetto competente e rilevare rendendole visibili le proiezioni del professionista e i suoi meccanismi di difesa che potrebbero chiudere la visione dell’altro e cristallizzare in schemi precostituiti. Inoltre, soprattutto nell’ambito sociale, i supervisori dovrebbero essere in grado di far risaltare l’unicità delle specifiche professioni accompagnamento a rilevare i ruoli specifici al fine di contestaualizzare il lavoro dell’uno piuttosto che dell’altro. Assistente sociale, psicologo, educatore non ‘sono la stessa cosa’, ‘non sono inercambiabili’, hanno diversi compiti, legami con le organizzazioni, mandati professionali e sociali. Spesso la supervisione ad assistenti sociali ed educatori è fatta da psicologi o pscioterapeuti. Il corso ha come obiettivo di FORMARE SUPERVISORI ASSISTENTI SOCIALI ED EDUCATORI in grado di applicare un approccio integrato alla supervisione attraverso l’acquisizione di teorie specifiche per la supervisione (modello dei sette punti di vista, modello integrato di sviluppo, modello di sviluppo dinamico della sensibilità interculturale, teamcoaching) e allo stesso tempo di strumenti operativi classici (parola, racconto) e creativi (sandplay, fotografia, disegni musica, esercizi di gruppo). L’approccio integrato implica la conoscenza di alcuni concetti basilari degli approcci sociologici e psicologici più importanti come quello psicodinamico, della gestalt, sistemico, dei legami forti e deboli, delle reti, etc… così come nozioni di neuroscienze. Allo stesso tempo l’approccio integrato alla supervisione tiene in considerazione i diversi contesti con cui il professionista si deve confrontare: persona, famiglie, coppie, gruppi (colleghi, altri professionisti, cittadini), organizzazioni, sistema giudiziario o amministrativo, etc… Tutti questi contesti richiedono conoscenze specifiche e lo sviluppo di capacità che permettano di accompagnare i gruppi  ad accogliere le ‘turbolenze’ ambientali e trovare modalità approrpiate di fronteggiamento per uscire dal paradigma della lamentela così come per esere più disposti a riconoscere le cornici culturali interne e come queste si ripercuotono sul nostro lavoro con le persone. Il corso infatti si focalizza tanto sulla conoscenza delle proprie cornici di riferimento quanto sull’apprendimento di approcci, metodi e strumenti per lavorare con gruppi o singoli professionisti. Il corso prevederà sia il lavoro in aula sia compiti durante il mese di pausa tra un modulo e l’altro: esperienze pratiche di supervisione in coppia; colloquio individuale con la formatrice; presentazione di una propria idea/strumento; lavoro finale di due pagine di riflessione personale.

PROGRAMMA
MODULO 1 dalle 9,30 alle 17,30

– Aspettative: tra ruoli e compiti dei soggetti in supervisione

  • Strumenti per rilevare le aspettative
  • Il Sistema Supervisione con strumenti creativi
  • Supervisione e slavoro sociale: specificità ed evoluzione storica
  • I diversi soggetti in supervisione: vincoli e risorse

– Approccio e modelli: tra teoria e pratica

  • Il modello di supervisione processuale dei ‘sette punti di vista’
  • Responsabilità di supervisori e supervisionati. La sfera di potere dei soggetti coinvolti
  • Ruoli del supervisore: far pratica dei ‘sette punti di vista’
  • Il ciclo dell’esperienza secondo le teorie della Gestalt

MODULO 2 dalle 9,30 alle 17,30

– Le aree di supervisione nel lavoro sociale

  • le aree di supervisione nel lavoro sociale
  • connessione tra aspettative del gruppo e definizione del contratto

– Modello dei ‘sette punti di vista’ e strumenti classici e creativi

  • L’arte di porre domande e la revisione dei ‘sette punti di vista’
  • lavorare con immagini, collage, simboli, metafore, mappe

– Integrazione di modelli

  • Il modello dello sviluppo dinamico
  • Il modello di sviluppo dinamico della sensibilità interculturale
  • la consapevolezza dei propri schemi e le attituduni personali
  • elementi sugli stili di attaccamento e neuroscienze

– Dai principi alla pratica

  • I principi del lavoro sociale realizzati tramite la supervisione

MODULO 3 dalle 9,30 alle 17,30

– Modelli di supervisione in pratica con i gruppi

  • Lavorare con piccoli gruppi in supervisione: ruoli e dinamiche organizzative
  • Lavorare con grandi gruppi in supervisione: centrare il senso e condividere l’obiettivo
  • La gestione delle dinamiche di gruppo e la facilitazione della comunicazione
  • Gruppi omogenei e gruppi eterogenei
  • La presentazione di una situazione da analizzare

– Brevi elementi di team coaching

  • centratura sulle risorse del gruppo: ‘ognuno mette il suo’
  • Gestire il conflitto e favorirne una forma generativa

– Chiudere l’esperienza

FORMATRICE
Dott.ssa Elena Giudice- Assistente sociale libera professionista con esperienza decennale nell’area minori e famiglia, soprattutto nel lavoro con gli adolescenti e le loro famiglie, nella progettazione dei servizi, nello sviluppo della sensibilità interculturale delle organizzazioni e delle persone. Mi occupo di supervisione ai gruppi di professionisti del sociale da circa 6 anni e proprio per la riflessione sulla mancanza di una preparazione specifica in questo ambito ho frequentato un corso annuale secondo l’approccio integrato a Londra conseguendo il ‘Diploma in Child, Adolescent, Adult Psychoteraphy and Counselling Supervision’. Questo percorso mi ha permesso di idetificare una cornice teorica dinamica per la supervisione nell’ambito del lavoro sociale così come strumenti operativi che non siano solo la parola e il racconto. Altrettanto mi sono trovata a dover adattare alcuni apprendimenti sia al contesto italiano sia allo specifico del lavoro sociale.  Formatrice accreditata al CNOAS

DESTINATARI
Assistenti sociali, educatori, operatori impegnati nei servizi sociali.

Creteri per accesso al corso: minimo di 2 anni di esperienza lavorativa come operatori sociale documentata. Ogni iscritto effettuerà un colloquio telefonico con la formatrice al fine di definire l’effettiva pertinenza del corso con le aspettative dell’iscritto.

Sono stati riconosciuti dal CNOAS 42 crediti di cui 5 deontologici

QUOTA DI ISCRIZIONE

Per 6 giornate di corso comprensivi di dispese e di cofee break e light lunch:

Per professionisti privati: 350 € + IVA 22%

Per Enti Pubblici con fatturazione elettronica 400 €

Massimo 14 partecipanti (il corso verrà attivato con un minimo di 10 iscritti).

Via Andrea Costa, 33 Milano (zona Loreto)

POSSIBILITA’ DI ORGANIZZARE IL CORSO ANCHE IN ALTRE REGIONI CON UN MINIMO DI 14 PARTECIPANTI O PER ENTI PUBBLICI CHE VOGLIONO FORMARE SUPERVISORI INTERNI

Iscriviti al corso


_________________________________________________________________________

RIMBORSI: è previsto rimborso del 100% entro 45 giorni dall’inzio del corso; del 50% entro due settimane dall’inizio del corso.

Le tariffe dei corsi includono: pagamento delle spese di segreteria per la richiesta dei crediti per gli assistenti sociali, affitto aule, il materiale, light lunch, coffee break.

Annunci

15 thoughts on “Supervisori si diventa

  1. Gentile Dott.ssa Giudice sarei molto interessata al tema della supervisione ed a partecipare al suo corso di formazione, tuttavia non mi è ancora possibile stabilire se potrò recarmi a Milano in quelle date. C’è un termine entro cui presentare la domanda di partecipaIone?

    • Buongiorno, mi scuso per il ritardo nella risposta. Ci si può iscrivere fino a raggiumento del massimo di posti disponibili che sono 20. Al momento ho diverse iscrizioni ma direi che ha tempo per valutare se riuscirà a partecipare.

  2. Buongiorno.. sarei interessata a partecipare al corso di formazione.. ma siccome sto già seguendo un altro corso, che coincide sempre con alcuni weekend, vorrei sapere quando potrebbe essere disponibile una sorta di calendario dei sei incontri per capire la fattibilità organizzativa della cosa
    Grazie in anticipo e buon lavoro

    • Buongiorno, le date non sono ancora definite. Sto valutando se fissrale prima o dopo l’estate 2017 per riuscire a costituire un gruppo di persone interessate che al momento compresa lei sono 5. Elena

  3. Senza dubbio un corso utile e formativo come ne esistono pochi. Elena è preparata, competente e dà una ventata d’aria nuova con tecniche e spunti di riflessione, spesso, poco esplorati nei servizi. Sono assolutamente soddisfatta di essermi affidata a lei per questo percorso.

  4. buongiorno, vorrei sapere se ci sono ancora posti liberi e soprattutto cosa intende con crediti FC per capire se sono utilizzabili anche in veneto. Grazie
    Marina

    • Buongiorno, si ci sono ancora posti. I crediti valgono in tutta Italia. vengono richiesti al CROAS della Regione in cui si tiene il corso con validità in tutta Italia. Con l’attestato di partecipazione viene indicato il codice ID da iserire nel database presente nel sito del CNOAS per la formazione continua. per qualsiasi dubbio non esiti a contattarmi.

      Elena

  5. Si, i corsi io li organizzo a Milano. Vado però ovunque. In Sardegna una collega ha messo insieme un gruppo di altre 20 colleghe e ognuno ha pagato al propria parte; in Puglia abbiamo cercato due volte di proporne e si sono iscritti in pochissimi nonostante le tante richieste. Per questo ora organizzo solo se i gruppi sono organizzat da altri. Bastano 14 persone per poter organizzare un corso. In sardegna l’ordine almeno ha messo a disposizone un’aula ad esempio. 🙂

  6. Buongiorno,
    Sarei interessata a questo corso ma chiedo disponibilità per organizzarlo presso la Regione Lazio.
    Personalmente, a causa della situazione lavorativa ormai nota per tutti,purtroppo, non ho praticato la professione pur continuando ad essere iscritta presso l’albo e formandomi, manca quindi esperienza biennale cone operatore sociale. Chiedo possibilità di formazione per me e per chi come me intende svolgere tale professione.
    Cordialmente saluto

    • Buongiorno, come potrà capire non è possibile organizzare un corso come questo per una richiesta in una regione diversa da quella in cui è organizzato. Come già scritto ad altre colleghe che mi chiedono di organizzare corsi fuori Lombardia scrivo anche a lei o stesso: non ho probelmi a organizzare corsi in tutte le Regioni di Italia se chi interessato crea un gruppo di 14/20 partecipanti e mi aiuta a reperire una sala per la formazione. Credo che la sua richiesta di formarsi sia legittima ma che dovrebbe porla all’Ordine o a chi dovrebbe tutelare gli interessi della professione e dei professionisti. Organizzare un corso di formazione implica moltissimo impegno.

      • Prendo l’mpegno di parlare con l’ordine a proposito della nostra formazione. Capisco che l’organizzazione di un corso come questo richiede un minimo di persone sufficienti a formare un’aula ….quindi i suoi corsi si svolgono prevalentemente in regione Lombardia ? La ringrazio per la tempestiva risposta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...