Pratica Collaborativa

‘Tutti uniti per separarsi. Nessuna guerra. Nessun ferito’

AIDC

CONSULENZA COPPIEQuesto metodo nato negli anni ’90 negli Stati Uniti è caratterizzato dal fatto che le due parti e i loro rispettivi avvocati si impegnino insieme a ricercare una soluzione efficace, equa e complessiva di tutte le problematiche, personali e patrimoniali, connesse alla loro crisi di coppia, separazione o al divorzio, nel rispetto della dignità di ciascuna parte e senza guerre che coinvolgano i figli. Gli avvocati e la coppia lavorano insieme ad un esperto di relazioni famigliari che accompagna le persone ad analizzare i propri desideriattuali e futuri. Avvocati ed esperto di relazioni famigliari sono eventualmente coadiuvati da al tri specialisti come psicoteraputi dell’età evolutiva, neuropsichiatri, commercialisti, notai.

• è un procedimento non contenzioso di risoluzione dei conflitti

• è un procedimento che pone l’accento sui bisogni e gli interessi delle parti

• è un procedimento nel quale le parti sono protagoniste nella ricerca di soluzioni condivise

• è un procedimento caratterizzato dalla massima trasparenza e dalla condivisione delle informazioni rilevanti

I principi della Pratica Collaborativa

La Pratica Collaborativa è un metodo efficace che favorisce
la risoluzione dei conflitti familiari.

Costituisce un’alternativa al giudizio contenzioso nella quale:

I professionisti collaborativi assistono i clienti al fine di:

• negoziare in modo rispettoso e leale

• esigere la più completa trasparenza nelle informazioni e nello scambio dei documenti

• esplorare le diverse ipotesi di soluzione

• ricercare soluzioni creative che possano rispondere al meglio ai bisogni e alle priorità di entrambe le parti

• individuare le soluzioni migliori per entrambe le parti e per i figli

• risolvere i conflitti familiari senza far decidere il giudice e senza minacciare di farlo

Chi sono i professionisti che lavorano con i clienti?

Avvocato

Entrambi gli avvocati che assistono le due parti devono avere ricevuto una specifica formazione in diritto collaborativo, attestata a seguito della partecipazione di un corso di formazione secondo gli standard indicati dall’International Academy Of Collaborative Professionals (IACP). Il ruolo dell’avvocato è fornire al cliente consulenza e assistenza nella ricerca di tale soluzione, ma avvalendosi esclusivamente della negoziazione e di un approccio consensuale.

Coach delle relazioni famigliari

La separazione e il divorzio sono transizioni di vita importanti che comportano cambiamenti sostanziali nella vita delle persone ed, in alcuni casi, crisi personali che possono coinvolgere il sistema famigliare ovvero i figli, le famiglie di origine.Se da una parte sancisce la fine di una parte della propria vita, ne rappresenta anche un nuovo inizio. Il coach supporta le persone nel prendere contatto con le emozioni associate al cambiamento in atto mentre si focalizza sulla ricerca di obiettivi attuali e futuri con lo scopo di diminuire i conflitti non risolti. Può cnoscere anche i figli per ascoltare i loro desideri e analizzare i loro bisogni, i bisogni specifici per la loro età. Usando il modello della Pratica Collaborativa il coach supporta i genitori nel trovare strategie di comunicazioni rispettose, oneste ed appropriate sia tra loro sia con i propri figli. In questo modo le coppie potranno sperimentare un metodo di comunicazione riproponibile nella loro vita genitoriale futura.

Specialista dell’età evolutiva

Lo specialista dell’età evolutiva assicura, qualora necessario, assicura che il bambino sia una priorità nella mente degli adulti. I bambini inoltre potrebbero vivere con sofferenza la decisione dei genitori e non riuscire ad eprimere le proprie emozioni magari iniziando ad avere problemi a scuola o in famiglia.

Esperto finanziario

La separazione e il divorzio determinano decisioni finanziarie proiettate nel futuro che possano assicurare una vita soddisfaciente alle parti e ai figli.La guida di un esperto finanziario super-partes protegge gli interessi della famiglia che cambia e supporta a prendere in considerazione tutte le possibili opzioni di pianificazione economica e finanziaria. Le parti e gli avvocati potranno prendere in considerazione le diverse opzioni e strutturare un piano complessivo appropriato a tutti. L’esperto finanziario collaborativo è formato a considerare nel dettaglio il futuro economico della famiglia e a prendere in considerazione soluzioni creative  con le risorse a disposizione.

Perché scegliere la Pratica Collaborativa?

• perché i clienti, con l’aiuto e l’assistenza dei loro avvocati e degli altri professionisti coinvolti (commercialisti, esperti delle relazioni familiari, esperti dell’età evolutiva o facilitatori della comunicazione), controllano il procedimento

• perché si lavora in un clima di cooperazione e di fiducia che riduce la tensione emotiva del conflitto

• perché ogni parte è consigliata e assistita dal suo avvocato

• perchè entrambe le parti possono avvalersi di esperti neutrali

• perchè tutti professionisti coinvolti lavorano insieme come una squadra

• perché le parti possono concentrarsi sulla ricerca di soluzioni condivise senza pressioni o condizionamenti connessi alla minaccia del ricorso al tribunale

• perché il procedimento collaborativo è più rapido di quello giudiziale

Lavoro in team con avvocati a Milano e Brescia

Contattami per maggiori informazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...